Accessori

Esistono diversi modi di prelevare l'acqua dalla vasca per poi trasportarla verso l'impianto di filtrazione.


Coperture automatiche e di sicurezza

Isolano la vasca preservando la temperatura accumulata durante la giornata, mantengono pulita l'acqua limitando il precipitare della sporcizia dall'ambiente esterno. Alcune di queste coperture limitano il rischio di pericolosi tuffi accidentali proteggendo bambini o piccoli animali. Una delle tipologie più conosciute è costituita da un "manto" di tapparelle che durante il giorno scompare, grazie ad una automatismo, nel suo vano nascosto. Quando la piscina non è in uso è sufficiente la pressione di un comando per ri-distendere, in modo del tutto automatico, la copertura sul pelo dell'acqua.

Coperture invernali

Costituite da un telo di varia natura che viene disteso sulla piscina, principalmente sollevato dal pelo dell'acqua e fissato ai bordi tramite appositi ganci o lunghi cilindri riempiti d'acqua che trattengono con il proprio peso il telo. NON hanno alcuna funzione di sicurezza e servono solo per la chiusura invernale dell'impianto.

Coperture estive

Vengono distese sul pelo dell'acqua durante la stagione estiva allo scopo di trattenere il calore accumulato dall'acqua nel corso della giornata e isolare la vasca dalla sporcizia dell'ambiente circostante. Sono spesso avvolte su di un albero mobile sistemato sul lato corto della vasca. Anche queste NON hanno alcuna funzione di sicurezza.

Coperture telescopiche

Servono per creare attorno alla vasca un ambiente isolato e protetto. Una volta distese formano una struttura a telaio rivestita da pannelli trasparenti. Attorno alla piscina si forma quindi una "stanza" isolata dall'esterno che trattiene il calore, isola dalla sporcizia e, una volta chiusa, impedisce accessi non controllati di bambini o piccoli animali. Con la bella stagione, se desiderato, è possibile riaprire completamente la vasca. Questo tipo di copertura, soprattutto qualora abbinato con un sistema di riscaldamento dell'acqua, può consentire l'utilizzo della piscina ben oltre l'usuale stagione calda.

Nuoto controcorrente

È il corrispondente del tapis-roulant nella piscina. Montato su di un bordo genera un flusso di corrente d'acqua regolabile grazie al quale si possono fare lunghe nuotate "da fermo" anche in vasche di dimensioni molto piccole.

Scale interne per accesso in piscina

Suggestive gradinate che, degradando nell'acqua, permettono l'accesso alla piscina. Un tipo molto diffuso è la cosiddetta "scala romana", un semicerchio esterno al perimetro della vasca con i gradini immersi che convergono verso il centro del semicerchio.

Scaletta inox

L'accessorio più classico per accedere ed uscire dalla vasca. Solitamente costruita in acciaio inox, è munita di 2, 3 o più gradini. La maggior parte dei modelli si può smontare per la chiusura invernale della vasca.

Idromassaggi a parete

Quando la piscina non è solo nuoto. L'idromassaggio è oramai una apprezzatissima occasione di relax. Un sistema di bocchette appositamente posizionato a seconda dell'impianto produce un energico mix di acqua ed aria che massaggia gradevolmente il corpo del bagnante. La zona idromassaggio, se ben progettata, può impreziosire il design della piscina con forme ricercate, fornendo ai bagnanti l'occasione per una splendida sosta rilassante.

Geyser

Sono normalmente installati sul pavimento della zona relax. Movimentano piacevolmente l'acqua e completano l'azione degli idromassaggi a parete con i loro getti che interessano soprattutto la piante dei piedi.

Panche per idromassaggio

Costruite in cemento, acciaio, ABS o alto materiale vengono posizionate nella zona relax della vasca per migliorare la comodità della sosta in questa zona. Dimensioni e tipologia vengono studiate appositamente a seconda dell'impianto.

Lettini idromassaggio

Appositamente studiati per un piacevole massaggio integrale su tutto il corpo, sono realizzati in vari materiali: acciaio inox, materiale plastico, cemento etc.

Sistemi di illuminazione

Sono oggigiorno disponibili diversi sistemi per non perdere il piacere della propria piscina con il calare del sole. Ben oltre il semplice aspetto pratico, questi moderni sistemi di illuminazione permettono anche di vestire la vasca di nuovi colori per accendere angoli di elegantissima, sognante eleganza. Il sistema più tradizionale prevede fari incassati nelle pareti della piscina. Oltre al classico tipo alogeno, i più moderni sistemi a led garantiscono uno maggiore praticità ed un consumo di energia ridotto. Molto utilizzati sono i sistemi a led colorati alcuni dei quali, con un pratico telecomando, permettono "cromatismi" molto suggestivi.

Sistemi di diffusione audio in vasca.

Ha un che di magico: infili la testa sotto l'acqua e "magicamente" percepisci la musica. Gradevolissimo l'effetto di un bagno serale tra musica rilassante e calde tonalità di illuminazione.

Pulitori automatici

Pulire a mano la vasca è sempre stato uno degli aspetti meno piacevoli del possedere una piscina (soprattutto una grande!). Oggigiorno sono però disponibili molti modelli di pulitori automatici che, una volta immersi nell'acqua, provvedono autonomamente a spazzare il pavimento, pulire le pareti, aspirare le particelle di sporco depositate nella vasca. Il team Wepool mette a disposizione una vasta gamma di modelli tra cui scegliere il pulitore più adatto alle proprie esigenze, A richiesta i centri di assistenza del network provvedono alle manutenzioni periodiche ed alle riparazioni.

Cascate e lame d'acqua

Decorative e divertenti, le cascate e le fontane per le piscine sono disponibili in varie forme e dimensioni. Spesso costruite in acciaio inox (AISI 304 o 316) per garantirne la longevità.

Sistemi di riscaldamento dell'acqua.

Quale sia la temperatura considerata gradevole per il bagno in piscina è certamente un dato soggettivo, che oltretutto dipende dalla stagione. Per permettere la balneazione in piscine private anche quando il contesto climatico non è favorevole, sono disponibili diverse tipi di impianti, ognuna dei quali impiega una sua particolare tecnologia per produrre e trasferire calore dall'impianto all'acqua della vasca. Naturalmente, per conservare il più a lungo possibile la temperatura dell'acqua nella vasca, è utile prevedere una sistema di copertura tra quelle precedentemente menzionate. Tra i vari sistemi per il riscaldamento della piscine, possiamo menzionare:

  1. riscaldamento a gas (o gasolio) con scambiatore
  2. riscaldamento elettrico con pompa di calore e scambiatore
  3. riscaldamento con scambiatore elettrico
  4. riscaldamento solare
scroll to top
scroll to top